Menu

High Speed Trains

Sei qui:
  1. Home
  2. Prodotti e Service
  3. High Speed Trains
 

Treni ad Alta Velocità

Quando si parla di Alta Velocità oggi si pensa ai treni ultra moderni dei nostri giorni, che consentono viaggi super rapidi favorendo il ritmo frenetico tipico di questo secolo. L'Italia è stato il primo paese ad avviare la costruzione di una linea ad Alta Velocità.

Treni ad Alta Velocità

Era il 25 giugno del 1970 quando veniva posata la prima pietra della “Direttissima” Roma – Firenze nei pressi del fiume Paglia, dove sarebbe poi sorto il viadotto più lungo di tutta la linea.

Nel secolo scorso, durante il secondo conflitto mondiale, le infrastrutture ferroviarie subirono distruzioni e danneggiamenti tali da mettere a dura prova il sistema che, alla fine della guerra, richiedeva immediati interventi di ricostruzione.

All’inizio degli anni sessanta, il Paese puntava decisamente a trasformare la propria economia da agricola ad industriale e l’industria metalmeccanica, impostò le basi per un poderoso sviluppo economico che avrebbe segnato gli anni futuri nel campo del trasporto terrestre.

Eppure parlare di Alta Velocità vuol dire anche andare indietro nel tempo. L’Italia infatti detiene un primato a livello Europeo.

ETR 1000


L’ETR 1000 ovvero il Nuovo Frecciarossa, costruito per conto delle Ferrovie dello Stato Italiane che, può raggiungere una velocità massima di 400 km/h ed è predisposto per operare anche sulla rete europea. Il nuovo gioiello tecnologico made in Italy rivoluzionerà completamente il trasporto ferroviario.

Sarà possibile andare da Roma a Milano in sole 2 ore e 20 minuti, migliorando così la qualità del business di coloro che si muovono per lavoro, ma anche il viaggio di chi si sposta per turismo di svago, che adesso potrà andare a pranzo in una delle due città e ritornare comodamente a casa per cena.

Il disegno aerodinamico e le soluzioni d’avanguardia per il risparmio energetico, oltre ad assicurare un’impareggiabile efficienza operativa, garantiscono al Frecciarossa 1000 più di un primato: oltre ad essere il treno più veloce mai prodotto in serie in Europa, avrà anche la migliore accelerazione, sarà il più silenzioso, quello con le minori vibrazioni ed il minor impatto ambientale.

La ridotta resistenza aerodinamica, frutto di simulazioni e studi condotti in galleria del vento, limiterà il consumo energetico e il rumore.

L’utilizzo di leghe leggere per le casse dei veicoli e per gli arredi, oltre a fornire un ottimale rapporto massa/potenza, consentirà al termine della vita dei convogli il recupero del materiale con ridotto impatto per l’ambiente.

Per saperne di più sull'ETR 1000